Azzera mappa
Costume sardo di Cossoine

Composto da differenti varianti riconoscibili per i colori e l’elevata qualità dei tessuti, il costume sardo di Cossoine, paese situato nella regione storica del Meilogu, in provincia di Sassari, viene esibito in tutta la sua raffinata bellezza nelle numerose feste e sagre della Sardegna.

Abito tradizionale femminile

L’abito tradizionale femminile del costume sardo di Cossoine è costituito, nella variante feriale, da una camicia bianca, un corpetto nero (su giuppone de vaia) e una gonna (sa munnedda) e nella variante festiva da un copricapo a forma di fazzoletto (su muccaloru), una camicia bianca ricamata, un bustino in broccato decorato (s’imbustu) e un corpetto ricco di ornamenti. Il costume tradizionale da sposa della donna di Cossoine è composto da un copricapo color panno ricamato nei bordi (su muccaloru ‘e seda); una camicia bianca con ricami nella parte anteriore (sa camiggia); un bustino in broccato bianco con decorazioni floreali dorate; una gonna in panno nero plissettata nella parte posteriore e liscia davanti, con balza in velluto di seta decorata, e un grembiule bianco di seta ricamata (sa falditta).

Abito tradizionale maschile

L’abito tradizionale maschile del costume sardo di Cossoine comprende il copricapo in panno nero tipico dei costumi sardi (sa berritta); la camicia bianca in cotone con colletto chiuso da due bottoni in filigrana d’oro (sa camiggia); il corpetto in panno rosso (su corittu); i calzoni bianchi in cotone (sas ragas) indossati sotto il gonnellino in panno nero (sa munnedda); il soprabito in orbace con cappuccio (su cabbanu de fresi) e il cappotto anch’esso in orbace (su pastranu).