Azzera mappa
Museo Archeologico Villa Leni (Villacidro)

Il Museo Archeologico Villa Leni, inaugurato nel 2003 e gestito dalla Società Cooperativa ” G. Fulgheri “ di Villacidro, ospita una ricca collezione di reperti archeologici ritrovati nei confini del territorio comunale, documentando con perizia gli accadimenti e le trasformazioni storiche, economiche e sociali delle civiltà neolitiche e nuragiche.

Tra i manufatti di maggiore importanza ricordiamo gli strumenti realizzati con pietra di Cottega, un modellino di un nuraghe quadrilobato usato per scopi rituali, un corredo funerario di età romano imperiale rinvenuto durante gli scavi della Necropoli di Ruinas, ceramiche appartenenti alla cultura di Michele di Ozieri, gioielli bizantini e lame votive.

Accanto a ogni elemento della collezione sono stati realizzati del pannelli esplicativi con ricostruzioni dell’oggetto, che ne illustrano il probabile utilizzo, il metodo di realizzazione e anche la sua evoluzione e diffusione territoriale nel corso dei secoli, a testimonianza dei frequenti contatti commerciali o politici tra i diversi territori della Sardegna. Su prenotazione si possono effettuare delle visite guidate o delle escursioni a carattere archeologico.

Dove si trova

Il Museo Archeologico Villa Leni è situato nel vecchio Monte Granatico in piazza Zampillo n° 1 nel comune di Villacidro, provincia del Sud Sardegna.

Come arrivare al Museo Archeologico Villa Leni

Per raggiungere il museo, partendo dal Municipio di Villacidro in via del Municipio, si può procedere a piedi. Si deve andare in direzione nord ovest e girare a sinistra dopo 20 metri, in via Giuseppe Garibaldi. Dopo 53 metri si svolta a sinistra e si entra in via Roma. Dopo 80 metri, alla rotonda si prosegue dritti e si è arrivati a destinazione.