Azzera mappa
Chiesa di San Saturnino (Bultei)

La Chiesa di San Saturnino venne edificata nel XII secolo in stile romanico sopra i resti di un nuraghe e di un villaggio nuragico risalenti all’età del Bronzo. La gestione della chiesa venne affidata ai camadolesi, nel 1163, e in origine doveva essere il luogo cultuale più importante del villaggio scomparso di Usulvisi.

La facciata si presenta a specchio unico delimitata ai lati da paraste. Il portale d’ingresso, cui si accede tramite una scala semicircolare, è completato da un architrave e da un arco a tutto sesto con lunetta incassata. La chiesa si conclude con un abside semicircolare e con un campanile a vela.

L’interno della chiesa è a navata unica, con capriate lignee, illuminato da monofore centinate ricavate nelle pareti laterali. All’interno della chiesa è conservata una statua di San Saturnino poggiata su un capitello romano. Nelle vicinanze si possono visitare le terme romane di Aquae Lesitane.

Dove si trova

La Chiesa di San Saturnino è situata nel territorio del comune di Bultei, in provincia di Sassari.

Come arrivare alla Chiesa di San Saturnino

Per raggiungere la Chiesa di San Saturnino, partendo dal comune di Bultei, in via Nazionale n° 2, si deve andare in direzione sud-est verso via IV Novembre. Si svolta quindi a sinistra e si entra in SS128bis. Dopo 1,1 chilometri si svolta a destra, in SP86 e si continua per 5,5 chilometri fino ad arrivare a destinazione.