Azzera mappa
Santuario di San Lussorio (Fordongianus)

Il Santuario di San Lussorio di Fordongianus è il più importante luogo cultuale dedicato al santo in tutta la Sardegna. Venne edificato nel luogo in cui il santo era stato martirizzato e, per prima cosa, venne realizzata la cripta nel IV secolo d.C, sfruttando un preesistente luogo di sepoltura di origine pagana, nella quale vennero interrate le spoglie del santo.

Nel VI secolo d.C. alla cripta venne aggiunto un’abside con pavimento a mosaico e altare, sostituito poi nel VII secolo da un nuovo edificio che conservava, però, tracce del mosaico del precedente. L’edificio andò presto incontro alla rovina, e venne restaurato nel XII secolo dai Vittorini di Marsiglia in stile romanico.

La facciata, realizzata con blocchi di trachite, e le pareti laterali vennero ulteriormente modificate dagli aragonesi che aggiunsero un portale in stile gotico-catalano con modanature e decorazioni fitomorfe e antropomorfe.

L’interno è ancora a navata unica, voltata a botte, semplice e austero. In onore del santo ogni anno, tra il 20 e il 29 agosto, si tiene una festa campestre che si conclude con una processione a piedi e a cavallo.

Dove si trova

Il Santuario di San Lussorio è situato nel territorio del comune di Fordongianus, in provincia di Oristano.

Come arrivare al Santuario di San Lussorio

Per raggiungere il Santuario, partendo dal centro del comune di Fordongianus, si deve procedere in direzione nord verso via Alfonso Lamarmora. Dopo 220 metri si svolta a sinistra e si imbocca la SS388. Si continua per 1,5 chilometri e si è arrivati a destinazione.