Tempo per la lettura: 2 minuti
Chiesa di San Pietro del Crocifisso (Bulzi)

La Chiesa di San Pietro del Crocifisso, conosciuta anche come Chiesa di San Pietro di Simbranos, è stata edificata tra il 1113 e il 1120 in stile romanico-pisano con conci di trachite e calcare. Venne poi rimaneggiata nel XIII secolo, per ampliare la navata. La facciata si presenta molto elegante, tripartita lungo l’asse orizzontale da due cornici modanate e terminante con un timpano con finto loggiato e teoria di archetti pensili. La parte bassa presenta un bel portale d’ingresso con architrave in calcare poggiante su due stipiti monolitici e sovrastato da una lunetta, la quale contiene un bassorilievo che rappresenta una figura umana che prega. Dal portale partono poi due archi poggianti su paraste e colonnine con capitello scolpito.

Il secondo livello ospita un finto loggiato formato da due colonne, tra le quali si apre il rosone centrale, due paraste e una teoria di archetti a sesto acuto. Le pareti laterali sono decorate da una teoria di archetti pensili poggianti su peducci, alcuni dei quali scolpiti con fattezze umane. L’interno è a navata unica, con transetto voltato a botte e abside semicircolare con volte bicrome. Si può ammirare un altare neoclassico e un’acquasantiera che sono stati realizzati usando legni fossili della foresta pietrificata di Carrucana.

Dove si trova

La Chiesa di San Pietro del Crocifisso si trova nel territorio del comune di Bulzi lungo la SP134, in provincia di Sassari.

Come arrivare alla Chiesa di San Pietro del Crocifisso

Partendo dal comune di Bulzi, per raggiungere la chiesa si deve procedere in direzione sud-est verso via Monte Granatico. Dopo 47 metri si svolta a sinistra, in SS127 Settentrionale Sarda. Si procede per 2,3 chilometri e si svolta ancora a sinistra, in SP134, e si procede per 2,1 chilometri. Si svolta quindi a destra e dopo 350 metri si è arrivati a destinazione.

Potrebbe interessarti