Azzera mappa
Museo delle Tradizioni agroalimentari della Sardegna (Casa Steri)

Il Museo delle tradizioni agroalimentari della Sardegna (Casa Steri), aperto in una tipica casa campidanese, è un’istituzione unica nel suo genere e dal retaggio assai prezioso. All’interno della casa padronale, composta da numerose stanze ognuna delle quali adibita a una particolare attività agricola o artigianale, trovano spazio strumenti di uso quotidiano e arnesi per la lavorazione e la conservazione dei cibi che hanno una storia antichissima: le prime tecniche risalgono infatti alle popolazioni nuragiche, e all’interno del museo è possibile ammirare la perizia artigianale e contadina dei primigeni abitanti della Sardegna. Sono ovviamente raccolte anche le tecniche di conservazione e lavorazione più moderne, suddivise in sezioni e categorie.

Il percorso inizia infatti con gli spazi dedicati al ciclo dell’olio e del latte e si conclude con la macinazione dei cereali a opera di un mulino che veniva azionato dai cavalli. La stanza più interessante del Museo delle tradizioni agroalimentari della Sardegna (Casa Steri) è la cucina, che conserva ancora oggi gli antichi fornelli detti Sa Forredda, i cesti e canestri per le vivande e il pane, e civeddas di argilla, usate per raccogliere e conservare le spezie.

La parte esterna della casa, con l’ampio cortile, le tettoie e il granaio, era adibita a ricovero per gli animali o alla loro marchiatura. Il museo ospita anche delle mostre temporanee, sempre dedicate al ciclo produttivo alimentare, realizzate con la collaborazione degli abitanti di Siddi.

Dove si trova

Il Museo delle tradizioni agroalimentari della Sardegna (Casa Steri) è situato in via Roma n° 2 nel comune di Siddi, provincia del Sud Sardegna.

Come arrivare al Museo delle tradizioni agroalimentari della Sardegna (Casa Steri)

Per raggiungere il museo, partendo dal Municipio di Siddi in viale Europa n° 9, si può procedere a piedi. basta percorrere viale Europa in direzione nord est per 130 metri e quindi svoltare a destra, in via Roma. Dopo circa 170 metri si è arrivati a destinazione.