Azzera mappa
Cala Bernardu

Situata nella splendida costa nord-occidentale della Sardegna, Cala Bernardu appartiene al territorio comunale di Bosa, in provincia di Oristano, e si trova a circa duecentocinquanta metri dal promontorio di Capo Marrargiu. Così come la maggior parte delle calette collocate in questa parte di costa – citiamo su tutte la spiaggia di Cala Fenuggiu o Cala Santa Maria – anche Cala Bernardu si presenta come un’insenatura incastonata tra due pareti rocciose.

Il suo arenile, lungo poco più di novanta metri, è caratterizzato dalla presenza di massi e rocce color grigio, circondati da una natura pressoché incontaminata e selvaggia, costituita in prevalenza dalla tipica vegetazione della macchia mediterranea. Il mare che lambisce la riva di Cala Bernardu è di un meraviglioso verde smeraldo, con chiazze molto scure nelle zone in cui il fondale risulta essere maggiormente profondo.

La caletta, così come l’intera area in cui si trova, è totalmente priva di servizi e accessibile soltanto attraverso alcuni sentieri impervi, consigliati perlopiù agli amanti del trekking. Soprattutto per questo motivo, dunque, Cala Bernardu non risulta particolarmente frequentata, neppure in alta stagione.

Dove si trova

Cala Bernardu si trova nel territorio comunale di Bosa (provincia di Oristano).

Come arrivare a Cala Bernardu

Così come la spiaggia di Cala Fenuggiu o Cala Santa Maria, anche Cala Bernardu appartiene a quel tratto costiero di Bosa raggiungibile esclusivamente via mare, mediante l’uso di imbarcazioni private, o tramite escursioni organizzate. Dal centro abitato di Bosa si procede in direzione sud da Piazza Duomo verso via Santa Croce per circa trentasette metri; poi si svolta a destra e si prende Lungo Temo Alcide De Gasperi, che si percorre per poco più di un chilometro; si continua dunque su Lungo Temo Giorgio Amendola per altri seicentocinquanta metri e si svolta a destra per prendere la SP49 Bosa-Alghero. Una volta percorsi pressapoco otto chilometri e mezzo, si svolta leggermente a sinistra e si lascia la macchina per proseguire a piedi, lungo alcuni sentieri consigliati agli esperti di trekking.