Azzera mappa
Cala Faa

Cala Faa si trova a breve distanza dalla famosa località di Costa Paradiso, più precisamente lungo la sua costa nord, all’interno del territorio del comune di Trinità d’Agultu e Vignola e quasi al confine con Aglientu. La Cala si presenta alla vista come una spiaggia di medie dimensioni (chiamata Lu Strintoni) protetta da scogliere su entrambi i lati e sormontata dalla vastità della macchia mediterranea, tipica della Sardegna e delle sue coste.

Il mare è caratterizzato dai colori brillanti del verde smeraldo e del turchese e le acque sono limpide e cristalline, meta ideale per i turisti che amano fare il bagno tra gli scogli che affiorano dalle acque e svolgere attività subacquee nei fondali di media profondità e prevalentemente rocciosi.

La spiaggia di Cala Faa, (conosciuta anche con il nome di Lu Strintoni), pur non essendo completamente isolata, non gode di un alto numero di visitatori, nemmeno durante l’alta stagione, e questo fatto consente la presenza di un turismo più consapevole e alla ricerca di luoghi che abbiano le caratteristiche offerte da questo tipo di cale.

La spiaggia di Cala Faa è raggiungibile a piedi lungo sentieri impegnativi o addirittura difficili da affrontare; o più facilmente via mare con apposite barche. Le difficoltà di accesso via terra e i grandi banchi di posidonie sono tra i motivi per cui questo scorcio di costa sarda non gode di un turismo costante. Questo, naturalmente, fa sì che anche i servizi più essenziali siano assenti e che quindi si debba prestare una maggiore attenzione quando si decide di visitare questi luoghi.

Dove si trova

Cala Faa si trova al confine tra i territori dei comuni di Trinità d’Agultu e Vignola e di Aglientu, a pochissimi chilometri da Costa Paradiso (provincia di Sassari).

Come arrivare alla spiaggia di Cala Faa – Lu Strintoni

Percorrendo la Strada Provinciale 90, verso il chilometro 42 si trova un incrocio in cui è necessario svoltare e dopo il quale si individua la segnalazione per il Nuraghe Tuttusoni e per Torre di Vignola. Si deve poi procedere lungo la strada e, al primo bivio, si svolta a sinistra per Salcuneddi. A questo punto si procede sempre dritti per la strada principale, cioè quella indicata dal sentiero. L’ultimo tratto dovrà essere affrontato a piedi.