Azzera mappa
Spiaggia di Portixeddu Accuau o delle Vasche

La spiaggia di Portixeddu Accuau o delle Vasche è una piccola cala piuttosto riparata e molto tranquilla, che è inserita in un incantevole contesto paesaggistico. L’arenile di Portixeddu Accuau è di affascinanti ciottoli calcarei colorati, rosa e grigio chiaro, di piccole e medie dimensioni, e di chiari scogli calcarei.

Il mare è di un bellissimo e particolare verde-azzurro satinato, che in base all’illuminazione del sole tende a diventare ceruleo, ed ha un fondale basso, sabbioso e ciottoloso per un primo tratto, che poi diventa più profondo. Il nome della spiaggia deriva dal fatto che essa è piuttosto riparata dai venti, ed è inoltre nascosta alla vista, a differenza di arenili più “ evidenti ” come la bella e rinomata spiaggia Maladroxia, che la segue.

Portixeddu Accuau significa porticciolo nascosto, e sta ad indicare le caratteristiche appena citate, ma anche la presenza di un piccolo molo, ora sommerso, che conferisce alla spiaggia anche il secondo nome con il quale essa è conosciuta, ovvero Spiaggia delle Vasche, con riferimento ai basamenti del molo che è stato distrutto dalle mareggiate, e che ora costituisce un rifugio per polpi e murene.

La spiaggia offre ai visitatori una natura pregevole e intatta, nella quale i colori della roccia, del mare e della vegetazione creano degli affascinanti contrasti cromatici, e una grande tranquillità. La spiaggia di Portixeddu Accuau è poco frequentata, e non è mai tropo affollata; il parcheggio della cala è limitato, e per questo essa costituisce un angolo particolarmente interessante della costa di Sant’Antioco.

Dove si trova

La spiaggia di Portixeddu Accuau o delle Vasche è situata nella località di Maladroxia, nel comune di Sant’Antioco (provincia del Sud Sardegna).

Come arrivare alla spiaggia di Portixeddu Accuau o delle Vasche

Si raggiunge la spiaggia da Sant’Antioco, prendendo come riferimento il porto turistico all’altezza del lungomare Caduti di Nassirya, a poche centinaia di metri dal centro cittadino. Da qui si procede in direzione nord-ovest per circa 100 metri, quindi si imbocca la prima a sinistra, il lungomare Amerigo Vespucci, per circa 100 metri, poi la prima a destra, ovvero via XXIV Maggio per circa 200 metri; si prende la seconda a sinistra, via Nazionale, per 500 metri, e infine si imbocca via Rinascita. Da questa strada si procede dritti per 5 chilometri, fino a che non si giunge ad un bivio nel quale un cartello marrone segnala la spiaggia Maladroxia a sinistra; si svolta e si procede dritti per 2 chilometri. Si posteggia quindi in un piccolo spiazzo sterrato un po’ nascosto alla vista dai cespugli, e si accede alla spiaggia a piedi, con un breve sentiero.