Tempo per la lettura: < 1 minuto
Carnevale di Sarule

Il carnevale di Sarule, comune situato nella regione storica della Barbagia di Ollolai, alle pendici del Monte Gonare, in provincia di Nuoro, ripete simbolicamente i riti agrari di morte e rinascita della natura, tra i quali si distinguono in particolar modo i rituali dionisiaci, diffusi in tutti i territori dell’antico mondo mediterraneo.

La maschera principale del carnevale di Sarule è Sa Maschera a Gattu, citata anche dalla scrittrice premio Nobel Grazia Deledda nel romanzo Elias Portolu. Questa maschera tradizionale veste con le due gonne del costume tipico di Sarule (duos oddes), indossate al rovescio per nascondere i ricami alla vista e garantire l’anonimato, una copertina bianca sulla testa come simbolo della nascita, un velo nero sul viso come emblema della morte e una fascia rossa intorno al capo per simboleggiare il matrimonio.

Talvolta Sa Maschera a Gattu può vestire con una sola gonna, sempre al contrario, allacciata al collo e indossata sopra un paio di calzoni da cavallerizzo, imbottiti di stracci (sos pantalones a s’iporta), e un paio di gambali (sos cambales). Il fantoccio destinato a morire come simbolo rituale della fine del carnevale di Sarule è detto Su Maimone ed è emblema di buon auspicio: veniva, infatti, anticamente esposto nelle terre coltivate per augurare una proficua annata ai contadini e ai pastori.

Il viso di questo manichino è coperto da una maschera molto particolare, realizzata con la foglia dei fichi d’india essiccata (pane de morisca), e indossa anch’esso pantaloni da cavallerizzo, gambali e un largo camicione che nasconde una damigiana colma di vino, con la quale si riempiono i bicchieri dei partecipanti alla manifestazione. In tempi più lontani, un personaggio con sembianze simili a Su Maimone veniva trainato per le vie del paese da un carro di buoi.

Potrebbe interessarti

Carnevale di Ulassai

Il carnevale di Ulassai, piccolo comune situato nel cuore della provincia dell’Ogliastra, famoso per aver dato i natali all’artista Maria Lai, ha inizio nella...

Carnevale di Ula Tirso

Il carnevale di Ula Tirso, comune situato nella regione storica del Barigadu, in provincia di Oristano, è caratterizzato da una serie di appuntamenti –...

Carnevale di Sinnai

Il carnevale di Sinnai (in sardo campidanese su segàrepezza sinniesu), comune situato nella provincia di Cagliari, prende il nome dall’antica ricorrenza collettiva della macellazione...

Carnevale di Sestu

Il carnevale di Sestu (in sardo campidanese kranovali sestesu), comune alle porte del basso Campidano, sul Rio Matzeu, Città Metropolitana di Cagliari, è uno dei...

Carnevale di Santu Lussurgiu

Il carnevale di Santu Lussurgiu, comune situato nella regione storica del Montiferru, in provincia di Oristano, si identifica con la tradizionale corsa a pariglie...

Carnevale di Paulilatino

Il carnevale di Paulilatino, comune situato nella provincia di Oristano, è caratterizzato dalla presenza della maschera tradizionale de Sos Corrajos, che prende il nome...

La tua casa vacanze in Sardena


Villa dei Fiori, Villa Grande e Villa Gioia sono le case perfette per le vostre vacanze nel segno della privacy

La parola d’ordine è qualità, garantita dalla gestione pluriennale dei proprietari. Ingresso indipendentegiardino, vista mare e la spiaggia a soli 300 metri sono le caratteristiche che le rendono uniche, come l’attenzione ai dettagli

SCOPRI LE NOSTRE CASE VACANZE IN SARDEGNA

Questo si chiuderà in 0 secondi