Azzera mappa
Complesso Nuragico di Nurdole (Orani)

Il Complesso Nuragico di Nurdole sorge su un promontorio che domina la campagna circostante e da cui si gode un bellissimo panorama. Il sito conserva un raro nuraghe quadrilobato molto probabilmente consacrato al culto dell’acqua. Si tratta quindi di un complesso a carattere sacro e non solo difensivo, come invece accade solitamente o si è propensi a pensare.

L’ipotesi sacrale è avvalorata dalla presenza di un Pozzo sacro adiacente al nuraghe, collegato a una seconda fonte che, tramite una canalina scavata nella roccia, portava l’acqua a una vasca rituale a forma di rombo.

Durante gli scavi nei pressi del Pozzo Sacro e del Nuraghe sono state ritrovate diverse pietre tonde e piatte con incisi o disegnati dei simboli che ricordano spirali, spine di pesce e cerchi, mentre nel cortile interno al nuraghe sono stati rinvenuti diversi bronzetti raffiguranti guerrieri, armi e gioielli. Si tratta senza dubbio di offerte per ingraziarsi le divinità.
I reperti sono conservati al Museo Archeologico di Nuoro.

Dove si trova

Il Complesso Nuragico di Nurdole è situato nel comune di Orani, in provincia di Nuoro.

Come arrivare al Complesso Nuragico di Nurdole

Per raggiungere il complesso nuragico, partendo da Orani, si deve prendere, partendo da corso Garibaldi, la strada in direzione SS129 e la si deve seguire per 9 chilometri. Si svolta quindi a sinistra e si continua su SS129. Dopo 750 metri si svolta a destra e si imbocca la SP47 e dopo 100 metri si prende la prima a destra per restare sulla SP47. Si prosegue per 9,1 chilometri e si svolta a destra, entrando nella SP41. Dopo 1,8 chilometri si svolta a destra e dopo 2,9 chilometri ancora a destra. A questo punto si entra in una strada agricola privata. Si segue la corsia principale fino a destinazione, quindi per due chilometri circa. Il Nuraghe di Nurdole è visibile dalla strada, in quanto sorge su un lieve promontorio roccioso. L’ingresso al sito è libero.