Tempo per la lettura: 2 minuti
Carnevale di Ollolai

Il carnevale di Ollolai (in sardo logudorese harrase’hare), paese situato nell’omonima regione storica della Barbagia, in provincia di Nuoro, prende il via – come quasi tutti i carnevali sardi – il 16 gennaio, giorno dedicato a Sant’Antonio Abate; anche se i festeggiamenti veri e propri cominciano la domenica di carnevale e proseguono per tre giorni fino al mercoledì delle ceneri.

Esso è reso particolarmente suggestivo dalla presenza di numerose maschere tradizionali, chiamate in generale Sos Bumbones. Nello specifico, le maschere definite Sos Truccos o Sos Turcos sono avvolte in un telo di pizzo bianco (inghirialettu), in passato utilizzato per coprire i piedi del letto dove giaceva il defunto prima della sepoltura, e portano sulle spalle uno scialle rosso, viola e blu (su mantella rubia) che per tradizione veniva usato per avvolgere il neonato durante il battesimo; il capo e il volto sono coperti da un pizzo sul quale viene fissata una cuffietta (capiale ‘e fronzas) e alcuni Truccos indossano inoltre una maschera di porcellana bianca.
Questo abbigliamento simboleggia il ciclo della vita, la morte della natura in inverno e la sua rinascita in primavera.

Altra maschera caratteristica del carnevale di Ollolai è Sa Marizzola, figura femminile vestita con una gonna di panno rosso scuro (su bardellinu), una camicia bianca ricamata a mano e un particolare corpetto decorato con filo dorato e argentato (sas palas); il capo è coperto da un fazzoletto ornato con motivi floreali (su muccadore froreau), mentre sul viso è posto un velo di tulle o una maschera di cartapesta.

Nella tradizione di Ollolai, tre maschere femminili – quella di Maria Vressada, Maria Ishoppa e Sa Mama ‘e Su Sole – rappresentano tre creature fantastiche utilizzate per spaventare i bambini capricciosi. Caratteristica figura maschile è invece Su Caprarju, vestito con casacca e pantaloni aderenti di velluto, camicia bianca, berretto (su bonette) – sul quale è legato un fazzoletto che regge una maschera di legno – e scarponi in pelle (sos cambales).
Egli rappresenta i ballerini più agili: porta infatti sul petto un insieme di campanacci lasciati suonare allegramente durante le danze tradizionali.
Nel loro girovagare, Sos Truccos conducono per le vie del paese un manichino di paglia e stracci, detto Su Ziomu, vestito con un cappotto nero in orbace e avente un viso di tela su cui sono disegnati gli occhi e la bocca. Il fantoccio nasconde al suo interno alcune salsicce e una botte colma di vino, consumato durante i festeggiamenti. La tradizione del carnevale di Ollolai vuole che Su Ziomu venga portato, a tarda serata, nella periferia del paese, per essere processato e condannato al rogo, segnando così la fine delle celebrazioni carnevalesche e l’inizio della Quaresima.

Potrebbe interessarti

Carnevale di Ulassai

Il carnevale di Ulassai, piccolo comune situato nel cuore della provincia dell’Ogliastra, famoso per aver dato i natali all’artista Maria Lai, ha inizio nella...

Carnevale di Ula Tirso

Il carnevale di Ula Tirso, comune situato nella regione storica del Barigadu, in provincia di Oristano, è caratterizzato da una serie di appuntamenti –...

Carnevale di Sinnai

Il carnevale di Sinnai (in sardo campidanese su segàrepezza sinniesu), comune situato nella provincia di Cagliari, prende il nome dall’antica ricorrenza collettiva della macellazione...

Carnevale di Sestu

Il carnevale di Sestu (in sardo campidanese kranovali sestesu), comune alle porte del basso Campidano, sul Rio Matzeu, Città Metropolitana di Cagliari, è uno dei...

Carnevale di Santu Lussurgiu

Il carnevale di Santu Lussurgiu, comune situato nella regione storica del Montiferru, in provincia di Oristano, si identifica con la tradizionale corsa a pariglie...

Carnevale di Paulilatino

Il carnevale di Paulilatino, comune situato nella provincia di Oristano, è caratterizzato dalla presenza della maschera tradizionale de Sos Corrajos, che prende il nome...

Le nostre case vacanza

Caratteristiche
principali

Guarda i dettagli

Ingresso Indipendente

Appartamento 110 mq.

3 Camere

8 Posti Letto

Patio 25 mq.

Giardino 150 mq.

Zanzariere

Area Barbecue

Maxi TV Satellitare 4K

Cassaforte

Doccia Esterna

Parcheggio Privato

Cisterna Acqua 10.000 lt.

Spiaggia 350 mt.

8 posti letto
3 camere
Giardino

Caratteristiche
principali

Guarda i dettagli

Ingresso Indipendente

Appartamento 80 mq.

2 Camere

6 Posti Letto King Size

Aria Condizionata

Zanzariere

2 TV 55" Satellitare 4K

Cassaforte

Patio 20 mq.

Giardino 100 mq.

Area Barbecue

Parcheggio Privato

Doccia Esterna

Cisterna Acqua 10.000 lt.

Spiaggia 250 mt.

6 posti letto
2 camere
Giardino

Caratteristiche
principali

Guarda i dettagli

Ingresso Indipendente

Appartamento 90 mq.

3 Camere

8 Posti Letto

Cassaforte

2 TV Satellitare

Cortile

Area Barbecue

Doccia Esterna

Parcheggio Privato

Cisterna Acqua 3.000 lt.

Spiaggia 300 mt.

Animali Ammessi

8 posti letto
3 camere
Cortile

Caratteristiche
principali

Guarda i dettagli

Ingresso Indipendente

Appartamento 65 mq.

2 Camere con Balcone

6 Posti Letto King Size

Aria Condizionata

Zanzariere

2 TV 55" Satellitare 4K

Cassaforte

Terrazza Vista Mare

Terrazza Solarium Vista Mare

Cisterna Acqua 10.000 lt.

Spiaggia 250 mt.

6 posti letto
2 camere
Terrazza vista mare

La tua casa vacanze in Sardena


Villa dei Fiori, Villa Grande e Villa Gioia sono le case perfette per le vostre vacanze nel segno della privacy

La parola d’ordine è qualità, garantita dalla gestione pluriennale dei proprietari. Ingresso indipendentegiardino, vista mare e la spiaggia a soli 300 metri sono le caratteristiche che le rendono uniche, come l’attenzione ai dettagli

SCOPRI LE NOSTRE CASE VACANZE IN SARDEGNA

Questo si chiuderà in 0 secondi