Tempo per la lettura: 2 minuti
Michelangelo Pira

Michelangelo Pira, in sardo Mialinu Pira, nacque a Bitti, in provincia di Nuoro, nel 1928. Dopo la morte della madre si trasferì a Oschiri, in provincia di Sassari, per seguire il padre che svolgeva l’attività di pastore; successivamente si spostò a Sassari dove conseguì la maturità classica presso il Liceo Azuni. Terminate le scuole superiori, all’età di 19 anni esordì come giornalista con un articolo per La Nuova Sardegna e da quel momento iniziò a collaborare regolarmente con la stampa sarda e internazionale.

Nel 1956 si laureò in Lettere all’Università di Cagliari, con una tesi sul dialetto bittese; dal 1950 al 1957 fu dirigente del Partito Sardo d’Azione e, condizionato dagli studi di Antonio Pigliaru e Antonio Gramsci, concentrò il proprio pensiero e la propria attività sui temi della lingua e della cultura sarda: affrontò la questione del pericolo della morte della lingua sarda, poiché in disuso, e curò un reportage su alcuni aspetti antropologici della provincia di Nuoro.

Dal 1974, Michelangelo Pira fu docente di Antropologia culturale presso la facoltà di Scienze Politiche dell’Università di Cagliari e collaborò anche con la rivista Ichnusa e con numerosi periodici. Tra le opere redatte nel corso della sua vita, La rivolta dell’oggettoAntropologia della Sardegna (1978) è considerata tra le più importanti, ma vale la pena menzionare anche Sardegna tra due lingue (1968); Paska Devaddis, per un teatro di sardi (1981); Sos Sinnos (1983), romanzo interamente scritto in sardo; Isalle (1996) e Il villaggio elettronico (1997).

Michelangelo Pira morì improvvisamente a Marina di Capitana, una frazione di Quartu Sant’Elena, il 5 giugno del 1980; a lui sono stati intitolati il liceo scientifico del suo paese natale e la sala di lettura della casa dello studente di Quartu Sant’Elena; portano il suo nome anche i Tenores di Bitti Mialinu Pira.

Potrebbe interessarti

Salvatore Mereu

Salvatore Mereu è un regista italiano nato a Dorgali, in provincia di Nuoro, nel 1965. La sua formazione cinematografica inizia all’Università di Bologna, e...

Matteo Boe

Dopo Graziano Mesina, Matteo Boe è considerato tra i più famosi banditi di Sardegna, conosciuto soprattutto per la rocambolesca evasione dal carcere dell’Asinara, avvenuta...

Liliana Cano

Liliana Cano è nata a Gorizia, da famiglia sarda, il 10 ottobre del 1924. Dopo aver portato avanti i suoi studi presso l’Accademia Albertina...

Graziano Mesina

Graziano Mesina, conosciuto anche come Grazianeddu, è nato ad Orgosolo il 4 aprile del 1942 ed è senza ombra di dubbio il bandito sardo...

Salvatore Niffoi

Salvatore Niffoi è nato a Orani, in provincia di Nuoro, nel 1950. Dopo gli studi primari e superiori si è laureato in Lettere a...

Piero Marras

Piero Marras è nato a Nuoro il 16 settembre del 1949 e ha iniziato a muovere i primi passi come musicista nella sua città...

La tua casa vacanze in Sardena


Villa dei Fiori, Villa Grande e Villa Gioia sono le case perfette per le vostre vacanze nel segno della privacy

La parola d’ordine è qualità, garantita dalla gestione pluriennale dei proprietari. Ingresso indipendentegiardino, vista mare e la spiaggia a soli 300 metri sono le caratteristiche che le rendono uniche, come l’attenzione ai dettagli

SCOPRI LE NOSTRE CASE VACANZE IN SARDEGNA

Questo si chiuderà in 0 secondi