All’interno di questa sezione My Sardinia ti accompagna alla scoperta dei carnevali e maschere, sulla storia e sul loro significato. In Sardegna non si parla di carnevale ma di “ carnevali ”. Il plurale non è usato a caso, perché nell’isola non esiste un solo carnevale (Carrasegare, in sardo), ma tanti eventi che nei mesi invernali si svolgono contemporaneamente nell’entroterra e sulla costa. Nulla a che vedere con i carnevali della Penisola: in Sardegna questi appuntamenti attesissimi sono la rappresentazione di scene di vita vera, di antichi rituali dedicati alla fertilità della terra e ai pascoli, o la rievocazione di giochi cavallereschi del Medioevo.

È il caso della Sartiglia di Oristano, un carnevale fondato nel lontano 1543. Durante l’evento un rullo di tamburi accompagna la cavalcata de Su Componidori e le acrobazie dei cavalieri, che con le loro spade cercano di prendere al volo una stella. I giochi equestri della Sartiglia non oscurano il fascino arcano di altri famosi carnevali, come quelli di Mamoiada e di Ottana, perché il carnevale in Sardegna ha mille volti, e fra tutti, quelli delle maschere antropomorfe dei Mamuthones, degli Issohadores, dei Boes e dei Merdules, appartenenti alle tradizioni della Barbagia. Uomini travestiti da pastori e da buoi sfilano in danze mistiche, accompagnati dal suono di campanacci che fa eco nelle valli: non ci sono parole per descrivere l’emozione che suscitano i carnevali e maschere della Sardegna.

Clicca su un carnevale a tua scelta e, all’interno dell’articolo descrittivo: otterrai tutti i dettagli su come arrivare grazie alla cartina interattiva di Google Maps. In più, se stai organizzando un tour dei carnevali, spostandoti sulla mappa virtuale puoi trovare i più vicini alla tua posizione sfruttando la geolocalizzazione.


Carnevale di Aritzo

 Carnevale di Aritzo

Il carnevale di Aritzo, piccolo paese situato nella regione storica della Barbagia di Belvì, in provincia di Nuoro, ha conservato fino ad oggi due caratteristiche maschere della tradizione, che animano gli eventi legati alla manifestazione: la prima è quella de Sos Mumutzones, che indossano un gilet di pelle scura tipico dei pastori sardi e un... [continua]

 
Carnevale di Aidomaggiore

 Carnevale di Aidomaggiore

Il carnevale di Aidomaggiore, comune appartenente alla regione storica del Guilcer, nella provincia di Oristano, è caratterizzato dalla presenza di una tradizionale figura chiamata Maschera a Lenzolu: costituita da un lenzuolo in apparenza semplice, ma sapientemente drappeggiato intorno al collo e legato sul capo in modo tale da formare una corolla, e da una maschera... [continua]

 
Carnevale di Orani

 Carnevale di Orani

Il carnevale di Orani, comune situato nella regione storica della Barbagia, in provincia di Nuoro, ha inizio – come molti carnevali della Sardegna – il 16 gennaio, durante la vigilia della festa di Sant'Antonio Abate, con l'accensione dei falò nei vari rioni del paese. Protagonista indiscussa della manifestazione è la maschera tradizionale dei Bundos, che... [continua]

 
Carnevale di Ottana

 Carnevale di Ottana

Il carnevale di Ottana (in sardo logudorese carrasegare de Otzana), paese in provincia di Nuoro, riconosce le sue radici nel mondo arcaico e nei valori agropastorali sardi ed è il frutto di una usanza mai interrotta che rappresenta una delle più attese ricorrenze della tradizione folkloristica isolana, nonché uno dei più partecipati e sentiti tra... [continua]

 
Carnevale di Orotelli

 Carnevale di Orotelli

Il carnevale di Orotelli, comune situato nella regione storica della Barbagia, in provincia di Nuoro, è uno degli eventi più sentiti tra i carnevali sardi e i suoi protagonisti sono le maschere tradizionali dei Turphos (gli storpi), che inscenano diverse situazioni legate alla tradizione agricola e pastorale. Su Turphu Voinarzu (il contadino) simula una lotta... [continua]

 
Sartiglia – Carnevale di Oristano

 Sartiglia – Carnevale di Oristano

Il carnevale di Oristano (Sa Sartiglia) si svolge nell'omonimo capoluogo della provincia e raggiunge il suo momento più importante nelle due giornate della Sartiglia, una delle manifestazioni carnevalesche più spettacolari e coreografiche della Sardegna. Il nome proviene dal castigliano sortija e dal catalano sortilla, entrambi derivanti a loro volta dal termine latino sorticola (anello) e diminutivo... [continua]

 
Carnevale di Ollolai

 Carnevale di Ollolai

Il carnevale di Ollolai (in sardo logudorese harrase'hare), paese situato nell'omonima regione storica della Barbagia, in provincia di Nuoro, prende il via – come quasi tutti i carnevali sardi – il 16 gennaio, giorno dedicato a Sant'Antonio Abate; anche se i festeggiamenti veri e propri cominciano la domenica di carnevale e proseguono per tre giorni... [continua]

 
Carnevale di Nuoro

 Carnevale di Nuoro

Il carnevale di Nuoro, capoluogo della regione storica della Barbagia e dell'omonima provincia, prevede ogni anno una serie di eventi ad esso collegati che coinvolgono la popolazione residente e i numerosi turisti presenti in città. Come in altri carnevali della Sardegna, soprattutto quelli della tradizione barbaricina, anche le cerimonie nuoresi iniziano il 16 gennaio con... [continua]

 
Carnevale di Mamoiada

 Carnevale di Mamoiada

Mamoiada, comune situato nel cuore della Barbagia di Ollolai, in provincia di Nuoro, organizza ogni anno uno dei più caratteristici carnevali della Sardegna; celebre soprattutto grazie alle sue maschere tradizionali, tra le più note e apprezzate anche al di fuori dell'isola: Sos Mamuthones e Sos Issohadores. Le origini del carnevale mamoiadino (in sardo logudorese carrasecare... [continua]

 
Carnevale di Lula

 Carnevale di Lula

Il carnevale di Lula, comune situato nella provincia di Nuoro, è famoso per una delle più impressionanti maschere del carnevale sardo: Su Battileddu (la vittima). I personaggi rappresentati da queste maschere tradizionali vestono con pelli di pecora o montone, hanno il volto sporco di fuliggine e di sangue e la testa ricoperta da un fazzoletto... [continua]

 
 

Rimani aggiornato...

Newsletter

Seguici su...