Azzera mappa
Museo Archeologico Ferruccio Barreca (Sant'Antioco)

Il Museo Archeologico Ferruccio Barreca è stato inaugurato nel 2005 accanto al Thopet fenicio-punico di Sulki, che comprende altresì diverse Tombe di Giganti e Domus de Janas. All’interno del museo è possibile ripercorrere le vicende storiografiche dei primi insediamenti preistorici nella zona, con un escursus dedicato alla città di Sulki, insediamento punico di notevole importanza.

Un plastico mostra la probabile topografia della città, ed è corredato da numerosi reperti quali corredi funerari, oggetti d’uso quotidiano, lucerne domestiche e rituali, ceramiche smaltate e gioielli in oro e amuleti in osso, pasta vitrea, pietra e metallo, e completato da riproduzioni di navi da guerra puniche e fenice.

I reperti più importanti sono un anello d’oro decorato con smalti risalente al IV secolo a.C. e un vasetto porta profumo decorato con la raffigurazione del dio Nilo e risalente al VI secolo a.C. La visita al Museo Archeologico Ferruccio Barreca è completata da un’escursione nella Thopet punica, che comprende una delle tombe punico-fenice più antiche della Sardegna: la tomba di Via Belvedere. Su prenotazione si effettuano visite guidate.

Dopo la visita al Museo archeologico Ferruccio Barreca e all’acropoli Punica e tempio romano di Sulki, si raggiunge facilmente a piedi, la Chiesa (Basilica di Sant’Antioco) e Catacombe di Sant’Antioco in piazza Alcide De Gasperi, per poi chiudere il giro con la Chiesa di Nostra Signora di Bonaria (Madonna di Bonaria), la chiesa di Santa Maria Goretti in via Nazionale e il ponte Romano che collega Sant’Antioco al comune di San Giovanni Suergiu, a questo punto prendendo l’auto solo 4 chilometri in direzione sud per vedere la ex Cava Palmas.

Si possono trascorrere ore piacevolissime sulle spiagge dell’isola di Sant’Antioco, e tra le tante ricordiamo la spiaggia Istmo di Sant’Antioco, di Corno Lungo, di Peschiera di Palmas, la spiaggia Il Faro, Is Pruinis o Canisoni, Su Forru, Maladroxia con le sue sorgenti termali di acqua do mare, la spiaggia Coda di Cavallo, Peonia Rosa e la cala sa Turri, la costa Su Portixeddu, lo Scoglio della Lumaca, la costa Su Mussareddu, Capu Su Moru e Scanalettus, la riva di Marina di Sant’Antioco, Punta La Vacca, Punta Giunchera, Cala Lunga, Cala Sapone, Cala Grotta, Portu Casu e Lungomare de Pompeis.

Dove si trova

Il Museo Archeologico Ferruccio Barreca è situato in piazza Insula Plumbea a Sant’Antioco (provincia del Sud Sardegna).

Come arrivare al Museo Archeologico Ferruccio Barreca

Per raggiungere il museo, una volta arrivati a Sant’Antioco (isola collegata alla terraferma da un istmo artificiale e quindi raggiungibile in auto), si deve percorrere la SS126 dir per 1,7 chilometri in direzione nord. Si svolta quindi a destra, in via Dante Alighieri, e si procede per 130 metri. Si svolta a sinistra e dopo 400 metri si svolta a destra. Si procede per circa 300 metri e si è arrivati a destinazione.