Capo Teulada, promontorio collegato alla terraferma dall’Istmo di Bocca Forti, è situato sul Canale di Sardegna facente parte dell’omonimo comune in Provincia del Sud Sardegna e costituisce l’estrema punta meridionale della penisola di Corte Arresi (area sud-ovest).

Capo Teulada cattura gli sguardi per le scogliere a picco sul mare profondo e per gli arenili di sabbia bianca e fine sconosciuti al turismo di massa. L’odierno asservimento alla base militare Nato ricorda gli eventi che segnarono l’area durante la seconda Guerra Mondiale: qui, nel lontano 1940, si svolse la Battaglia di Capo Teulada, scontro tra la Regia Marina Italiana e la Royal Navy britannica.

Nonostante l’inquinamento prodotto dalle esercitazioni militari, il territorio è di rara bellezza e costellato da spiagge rinomate, come la spiaggia de Le Dune, quella di Porto Zafferano e la spiaggia di Porto Pino (situata nei pressi di Sant’Anna Arresi) più altri siti degni di nota: tutti appartenenti alla Costa del Sulcis-Iglesiente come lo stangno di Is Brebeis e lo stagno di Maestrale, rifugi di uccelli migratori in piena estate.

Sulla costa della cittadella di Teulada si trovano ancora l’affascinante spiaggia di Tuerredda; la spiaggia di Malfatano; la spiaggia Perdalonga, nonché la famosa spiaggia di Is Arenas Biancas, caratterizzata da dune megalitiche alte fino a 30 metri, sulle quali crescono specie tipiche della macchia mediterranea.

La costa di Capo Teulada è occupata per 7.000 chilometri quadrati dal poligono, tuttavia d’estate, per due mesi l’anno, le spiagge del promontorio si affollano di turisti attratti dalle acque cristalline della zona. Alcune delle citate spiagge sono solo per metà accessibili al pubblico. Infine Capo Teulada – conosciuto dai romani come Chersonesum Promontorium – non è estraneo ai ritrovamenti archeologici e alle bellezze architettoniche civili e militari. Tra i primi possiamo annoverare i resti dell’insediamento romano di Tegula, per i secondi, basti l’ex Casa Baronale Sanjust risalente al ‘600 e le torri militari del Budello e di San’Isidoro.

Dove si trova

L’area è all’interno del Poligono Militare Nato ed accessibile solo nei mesi di luglio e agosto. Cala Zafferano, la spiaggia più nota, è raggiungibile via mare da Marina di Teulada. Dal 2011 i turisti possono accedere alla spiaggia de Le Dune percorrendo obbligatoriamente la strada che costeggia lo Stagno di Is Brebeis.

Come arrivare a Capo Teulada

Da Teulada prendere la Ss 195, dopo circa 8 chilometri svoltare a sinistra in Sp71 verso Sant’Anna Arresi. Dopo sei chilometri girare a destra in via Teulada e proseguire in direzione Porto Pino. Dopo 8 chilometri svoltare nuovamente a destra. L’accesso alla zona non si garantisce se non nei periodi e secondo le modalità stabilite.

 
   
 

Seguici su...

Banner Banner