Azzera mappa
Stagno di Cabras

Lo stagno di Cabras, situato nella penisola del Sinis, a nord del Golfo di Oristano, costituisce una delle zone umide più importanti della Sardegna e, con i suoi oltre duemila ettari di estensione, ricopre addirittura il 20% del territorio comunale di Cabras.

Profondo all’incirca due metri, lo stagno riceve almeno cento milioni di metri cubi d’acqua all’anno, provenienti dal bacino del Montiferru, ed è caratterizzato dalla presenza di acque salmastre, rese tali dal mare che penetra attraverso alcuni canali.

Di fondamentale importanza per gli abitanti dell’omonimo paese, lo stagno di Cabras ha da sempre segnato, in modo rilevante, ogni aspetto della vita – economica, culturale e gastronomica – della popolazione che abita sulle rive; le sue acque – ricche di spigole, anguille, muggini, carpe e tantissime altre specie ittiche – sono infatti da sempre sfruttate prevalentemente per la pesca, che rappresenta una delle principali attività praticate nella zona, svolta nei tempi antichi con caratteristiche imbarcazioni chiamate fassonis, sostituite oggigiorno dai più moderni sistemi a peschiera e utilizzate perlopiù per la regata che si svolge ogni anno nello stagno di Santa Giusta.

Oltre ad essere essenziale da un punto di vista economico, lo stagno di Cabras costituisce anche uno degli ecosistemi palustri più estesi e significativi dell’intero continente; caratterizzato dalla presenza di molteplici specie faunistiche tra le quali spiccano in particolar modo numerosi uccelli acquatici come il fenicottero rosa, il cormorano, il falco pellegrino e il gabbiano reale.

Non meno rilevante è la sua vegetazione, fatta perlopiù di alghe, canneti e piante acquatiche che – insieme alla straordinaria componente avifaunistica – hanno reso lo stagno di Cabras una zona umida di importanza internazionale e protetta dalla Convenzione di Ramsar.
Una magnifica biodiversità, quindi, ricca di elementi talvolta unici e rari, in grado di affascinare chiunque decida di ammirare lo stagno dalle diverse viste panoramiche oppure costeggiando le sue rive e facendo tappa nei numerosi punti di ristoro, case vacanze, alberghi e ittiturismi presenti nel territorio di Cabras.