La civiltà nuragica si è sviluppata dal 1800 a.c., e la sua storia millenaria ha lasciato alla Sardegna una grande eredità, fatta di reperti che aiutano a ricostruire la vita, le usanze i riti di questo popolo antico. Le testimonianze più numerose sono i nuraghi, da cui prende il nome la stessa Sardegna nuragica, costruzioni megalitiche a forma di torre di fronte a cui la scienza si divide: avevano funzione di avvistamento? Erano edifici funerari? Indubbiamente erano il fulcro della vita sociale.

La Sardegna nuragica vanta più di 7mila nuraghes sparsi in tutta l’isola, cui si accompagnano monumenti altrettanto interessanti come i tempi e i pozzi dell’acqua sacra, i dolmen, i menhir, le tombe dei giganti e la recente scoperta dei Giganti di Mont’e Prama. L’esperimento più interessante della guida di My Sardinia è stato quello di descrivere e mappare gran parte della Sardegna nuragica, i siti archeologici, primo fra tutti Su Nuraxi: una delle più importanti aree a testimonianza del glorioso passato dell’isola, portata alla luce nel corso degli anni ’50 (oggi Patrimonio UNESCO).

Nella Valle dei Nuraghi o nascosti fra scorci insoliti, scoprirete che per raggiungere i luoghi della Sardegna nuragica basta affidarsi al tour virtuale di My Sardinia sfruttando la mappa geolocalizzata di Google Maps. In un click potrete osservare tutti i siti nuragici dell’isola e scoprire come raggiungerli.


Nuraghe Voes (Nule)

 Nuraghe Voes (Nule)

Il Nuraghe Voes sorge su una modesta altura ricca di vegetazione, dal profondo impatto scenico. Il Nuraghe è di tipo trilobato, con una imponente torre centrale cui sono addossate tre torri più piccole che sono collegate da un bastione alto circa 9 metri. All'interno del bastione trilobato, prima dell'ingresso nella torre centrale, si trova un... [continua]

 
Nuraghe Tradori (Narbolia)

 Nuraghe Tradori (Narbolia)

Il Nuraghe Tradori è considerato uno dei nuraghe più importanti della regione storica dell'Oristanese. È stato edificato utilizzando dei blocchi in pietra squadrati di origine basaltica e sovrapposti in cerchi concentrici, che si restringono verso la sommità. La volta a ogiva della torre centrale è ancora ben conservata, mentre purtroppo la scala interna che conduceva... [continua]

 
Nuraghe Su Mulinu (Villanovafranca)

 Nuraghe Su Mulinu (Villanovafranca)

Il Nuraghe Su Mulinu è uno dei più interessanti della regione storica della Marmilla. Vi si possono infatti ravvisare più tecniche costruttive, appartenenti a diverse epoche storiche, a testimonianza della sua costruzione in divenire e in continuo rinnovamento. Innanzi tutto, si può ammirare il molto ben conservato bastione trilobato, che racchiude la torre centrale del... [continua]

 
Nuraghe Santa Barbara (Villanova Truschedu)

 Nuraghe Santa Barbara (Villanova Truschedu)

Il Nuraghe Santa Barbara è una costruzione a due torri realizzate a pianta circolare con l'utilizzo di massi rozzamente squadrati e sovrapposti. Si può accedere all'interno dei due elementi del nuraghe attraversando il cortile a pianta quadrata, delimitato da una serie di pietre conficcate nel terreno. Le due torri, pur molto simili per modalità costruttiva,... [continua]

 
Nuraghe Orgono (Ghilarza)

 Nuraghe Orgono (Ghilarza)

Il Nuraghe Orgono è un monumento megalitico risalente all'età del Bronzo che ben rappresenta l'evoluzione del nuraghe a corridoio, tipica dei protonuraghe, al nuraghe a ogiva. Questo perché il suo nucleo centrale, originariamente a monotorre, venne rimaneggiato anche in epoche successive con l'aggiunta di altre torri strutturali che oggi costituiscono un unicum. La camera principale... [continua]

 
Nuraghe Oes (Giave)

 Nuraghe Oes (Giave)

Il Nuraghe Oes è stato edificato nell'età del Bronzo al centro della piana Giavesu. Si tratta di una struttura imponente, composta da una torre centrale affiancata da un bastione bilobato. Il mastio centrale è uno dei più grandi della Sardegna e presenta una particolarità: la volta a ogiva era suddivisa in tre livelli soppalcati, con... [continua]

 
Nuraghe Nuraddeo (Suni)

 Nuraghe Nuraddeo (Suni)

Il Nuraghe Nuraddeo si trova ubicato su un modesto rilievo ed è subito riconoscibile per il suo colore rossastro, dovuto alle azioni congiunte di muschi e licheni. Si tratta di uno dei nuraghe meglio conservati della regione storica della Planargia, ed è stato realizzato utilizzando blocchi squadrati ben sagomati e sovrapposti a cerchi concentrici che... [continua]

 
Nuraghe Nuracale (Scano di Montiferro)

 Nuraghe Nuracale (Scano di Montiferro)

Il Nuraghe Nuracale costituiva il crocevia delle tribù nuragiche che vivevano nella regione storica dell'Oristanese e del Montiferru. Il Nuraghe è stato edificato utilizzando pietre squadrate sovrapposte e ancora oggi si può ammirare la torre centrale completata da un bastione quadrilobato. La torre centrale, altra circa 11 metri, conserva ancora intatta la camera al piano... [continua]

 
Nuraghe Majori (Tempio Pausania)

 Nuraghe Majori (Tempio Pausania)

Il Nuraghe Majori è uno dei monumenti archeologici più importanti della regione storica della Gallura. La sua realizzazione risale al Bronzo Recente e per questo, nella sua foggia architettonica, sono presenti elementi dei nuraghe a corridoio o protonuraghe, ove la camera centrale aveva forme più ridotte, e i nuraghe a ogiva, la cui costruzione si... [continua]

 
Nuraghe Lugherras (Paulilatino)

 Nuraghe Lugherras (Paulilatino)

Il Nuraghe Lugherass è un imponente edificio caratterizzato da strutture realizzate in tempi diversi. La torre centrale è databile al X secolo a.C., mentre il bastione quadrilobato che è stato edificato a ridosso risale al IX-VII secolo a.C. L'antemurale con le sue torri esterne è stato aggiunto in epoca ancora successiva, si pensa attorno al... [continua]

 
 

Rimani aggiornato...

Newsletter

Seguici su...