Tra le verdi e fiorite colline del Trexenta, nella Sardegna sud centrale, c’è Arixi, una frazione appartenente al comune di Senorbì, in Provincia del Sud Sardegna. Si tratta di un centro agricolo situato alle porte del comune d’appartenenza, raccolto attorno ad un campo sportivo e alla chiesa di Sant’Antonio.

Nonostante si tratti di una località rurale, sono numerosi gli edifici sacri edificati nel territorio. Tra questi ricordiamo la Chiesa di San Saturnino, quella di Santa Lucia, la Chiesa parrocchiale della Beata Vergine assunta e la Chiesetta di San Nicolò.

La festa più importante della frazione è quella dedicata a Santa Lucia, davanti alla cui Chiesa è allestito un mercato locale dove acquistare prodotti tipici e manufatti artigianali. I turisti potranno recarsi qui anche durante la festa organizzata in onore della Beata Vergine Assunta, che coincide con i giorni festivi di ferragosto. Si consiglia di degustare pietanze e vini locali -in particolare quelli appartenenti alla Cantina del Trexenta- negli agriturismi della zona, le strutture ricettive principali oltre ad alcune case vacanze e bed&breakfast.

Nelle vicinanze di Arixi si trovano Sa Grutta de Forra, piccole grotte situate in località Pubuxeddu vicino al Rio di Arixi e la domu de janas di Is Forreddus. La frazione è meta importante per il trekking, essendo presenti i percorsi del Bruncu Nuregumini, del Pranu Gennas e Colle di Santu Benittu.

Una visita a Senorbì, paese natale dello scultore Giuseppe Antonio Lonis, consentirà di ammirare la Chiesa di Santa Barbara, ma soprattutto l’insediamento punico di Santu Teru e il Museo Archeologico Comunale Sa Domu Nosta, in cui si trovano scavi di Monte Luna, antica necropoli punico-romana scoperta a pochi chilometri dal centro.

La frazione di Arixi si raggiunge da Ballao percorrendo la SP23, superato il comune di Goni. La località è raggiungibile anche da Cagliari imboccando la SS131 in direzione Senorbì fino all’incrocio con la SS128.

 
   
 

Seguici su...

Banner Banner