Nei musei della Sardegna sono raccolti reperti archeologici di inestimabile valore, documenti e testimonianze di epoca nuragica, romana, ma anche greca e punica. Più che mai in Sardegna il museo non è solo il luogo in cui si custodisce e ricostruisce la storia, ma anche il luogo in cui si mettono in mostra le tradizioni e tutti gli elementi identitari del popolo sardo, dai costumi tipici agli strumenti musicali fino agli attrezzi utilizzati in epoche remote da pastori, agricoltori e dai maestri della lavorazione del cuoio.

Così, troviamo vicino Carbonia e Iglesias i musei del Parco Geominerario Storico e Ambientale, testimoni degli anni d’oro (ma anche di decadenza) delle miniere, a Nuoro, c’è il Museo della Vita e delle Tradizioni Popolari Sarde, come la casa natale del Premio Nobel Grazia Deledda, fino ai piccoli e interessantissimi Musei della Magia, in cui scoprire un’isola fatta di sortilegi e di medicina naturale, realizzata con erbe selvatiche e formule arcane. La Sardegna racchiude nei musei la scienza, la storia e la tradizione, e visitare una sola mostra non può escludere le altre, soprattutto se riguardano scoperte più recenti e note a livello mondiale come le statue dei Giganti di Mont’e Prama.

Navigando su My Sardinia puoi trovare tutti i musei della Sardegna, le opere e i reperti custoditi, sapere in un istante dove si trovano e come raggiungerli. L’utilizzo di Google Maps è essenziale per avere una panoramica delle mostre da non perdere, ecco perché My Sardinia fornisce una mappa virtuale dell’isola collegata a Google Maps, con la quale individuare dove ti trovi e i musei più vicini a te. Gli appassionati di storia e archeologia potranno utilizzare i link delle città e dei paesi della Sardegna per creare un vero e proprio itinerario delle mostre più interessanti.


Museo della Tonnara (Stintino)

 Museo della Tonnara (Stintino)

Il Museo della Tonnara (Il Ricordo della Memoria) è stato inaugurato nel 1995 in un edificio realizzato appositamente, composto da sei locali, che replica un'antica tonnara. Ogni stanza, infatti, ripercorre nel nome un momento lavorativo della tonnara. La prima stanza che si incontra è la Camera Grande, ove sono esposti utensili usati nella Tonnara delle... [continua]

 
Museo del Cavallo (Pozzomaggiore)

 Museo del Cavallo (Pozzomaggiore)

Il Museo del Cavallo è stato allestito per sottolineare e tramandare il ruolo centrale che questo nobile animale aveva nella cultura, nelle tradizioni e nelle attività lavorative della Sardegna. Aperto in un edificio costruito nel Seicento per i frati cappuccini Agostiniani, oggi si presenta suddiviso in dieci sale organizzate secondo un ordine tematico. Nella prima... [continua]

 
Museo Civico Archeologico (Padria)

 Museo Civico Archeologico (Padria)

Il Museo Civico Archeologico di Padria è stato allestito all'interno del vecchio Monte Granatico, un edificio costruito nell'Ottocento accanto alla chiesa di Santa Giulia. Il Monte Granatico un tempo era gestito dagli uomini di chiesa e veniva usato per conservare le derrate alimentari (in particolar modo il grano) che venivano poi distribuite alla popolazione in... [continua]

 
Tradizioni etnografiche dell’Anglona (Sedini)

 Tradizioni etnografiche dell’Anglona (Sedini)

La Mostra-museo Tradizioni etnografiche dell'Anglona è stato aperto verso la fine degli anni Novanta alla periferia del comune di Sedini, nella Domus de Janas di Sa Rocca. Questa Domus è una delle più grandi e meglio conservate della Sardegna e conta ben tre locali, molto ampi, collegati tra loro da aperture scavate nella roccia. Successivamente,... [continua]

 
Museo Archeologico e Paleobotanico (Perfugas)

 Museo Archeologico e Paleobotanico (Perfugas)

Il Civico Museo Archeologico e Paleobotanico di Perfugas è stato fondato per dare una collocazione ai reperti archeologici trovati durante gli scavi effettuati nel territorio. Si trova poco distante dal centro, in una struttura moderna e circondata dal verde, con un grazioso cortile interno. Fondato nel 1988, conta cinque sezioni organizzate secondo un ordine tematico... [continua]

 
Civico Museo Archeologico (Ozieri)

 Civico Museo Archeologico (Ozieri)

Il Civico Museo Archeologico Convento delle Clarisse ha sede, come dice il nome, nell'ex convento delle Clarisse, edificato nel Settecento. All'ingresso del museo svetta un bellissimo Ulivo, che sembra quasi voler ricordare il legame della cittadina con la terra e la natura. Il museo raccoglie reperti archeologici ritrovati nel territorio comunale, abitato fin dall'epoca nuragica... [continua]

 
Antiquarium Turritano (Porto Torres)

 Antiquarium Turritano (Porto Torres)

L'Antiquarium Turritano è stato fondato per accogliere i reperti archeologici provenienti dagli scavi della città romana di Turris Libisonis, il primo nucleo abitativo che diede origine alla moderna Porto Torres. Il museo ospita diversi oggetti rinvenuti nell'area urbana: ceramiche, suppellettili di uso votivo, statue onorarie, urne cinerarie, mosaici e intonaci affrescati. Dall'area archeologica del Palazzo... [continua]

 
Paleo Archeo Centro (Genoni)

 Paleo Archeo Centro (Genoni)

Il Paleo Archeo Centro di Genoni è nato dall'esigenza di trovare un modo per trasmettere a quanti più possibile l'importanza e la ricchezza delle tradizioni e del territorio del comune di Genoni, situato nella Giara di Gesturi. Situato a poca distanza dal centro abitato, immerso nella natura selvaggia della Giara, il Paleo Archeo Centro si... [continua]

 
Museo vivente dell’Arte Tessile (Morgongiori)

 Museo vivente dell’Arte Tessile (Morgongiori)

Il Museo vivente dell'Arte Tessile, voluto e gestito dal comune di Morgongiori, è stato allestito nel vecchio municipio nel centro storico del paese. Il museo ospita una collezione permanente che, di anno in anno, viene arricchita da nuove donazioni ed acquisizioni. Il percorso museale mira a trasmettere alle generazioni future l'importanza dell'arte della tessitura, e... [continua]

 
Museo Regionale dell’Arte Tessile (Samugheo)

 Museo Regionale dell’Arte Tessile (Samugheo)

Il Museo Regionale dell'Arte Tessile - Samugheo, conosciuto anche come MURATS, è stato fondato per preservare e diffondere l'arte della tessitura che tanto vanto ha portato alla Sardegna. La location museale è ampia e ben curata, con spazi dall'aria moderna e lineare che ben si integrano con i pezzi esposti, conferendo loro l'importanza che meritano.... [continua]

 
 

Rimani aggiornato...

Newsletter

Seguici su...