Al centro del golfo dell’Asinara, nella costa settentrionale della Sardegna, si estende Baia delle Mimose anticamente chiamata Pirotto Li Frati, una località turistica selvaggia ed affascinante situata a metà strada fra il comune di Badesi e il comune di Valledoria (entrambe in provincia di Sassari).

Qui, diversi complessi residenziali offrono la possibilità alle famiglie di trascorrere vacanze in totale relax e a stretto contatto con la natura; allo stesso modo la Baia delle Mimose è amata da chi pratica il windsurf  ed è sempre in cerca dell’onda perfetta. L’area infatti è spesso battuta dal vento, i fondali sono profondi e il mare talvolta mosso. Tuttavia nelle giornate d’estate l’omonima spiaggia –la spiaggia di Baia delle Mimose– si popola di turisti di ogni genere attratti dalla bellezza incredibile delle dune e dai colori del su mare, che fronteggia la Corsica.

Baia delle Mimose dista circa otto chilometri da Badesi e si affaccia, oltre che sulla spiaggia sopra citata, sulla bianchissima spiaggia di Poltu Biancu, cui segue quella di Pirotto Li Frati, entrambe caratterizzate dalla crescita rigogliosa gigli di mare. I punti d’interesse nei pressi della baia sono numerosi: a meno di 10 chilometri è possibile visitare diversi nuraghi, come il Nuraghe L’Eni; il Nuraghe Cultu, il Nuraghe Figone, il Nuraghe l’Elpighia e la Necropoli Anghelu Ruju.

Nell’area sono presenti inoltre le Terme di Casteldoria, piscine naturali di acqua naturalmente calda, dove nel tempo sono nate diverse strutture per il benessere e per la cura della persona, e ancora, la Chiesa ormai rudere di San Nicola di Silanis, a Sedini e le affascinanti domus de Janas di Sedini e la Roccia dell’Elefante, conosciute come “ case delle fate ”: tombe scavate nella roccia che riproducono perfettamente le abitazioni del passato, seppure in dimensioni ridotte. Infine partendo dalla Baia delle Mimose è possibile raggiungere facilmente e visitare il Museo dell’intreccio Mediterraneo a Castelsardo, dove sono raccolte importanti testimonianze dell’artigianato locale.

 
   
 

Seguici su...

Banner Banner