Cala Caterina è una frazione balenare appartenente al comune di Villasimius, in Provincia del Sud Sardegna, da cui dista circa quattro chilometri. La località, che si raccoglie attorno all’omonima spiaggia, ha sviluppato diversi centri turistici residenziali rispettosi dell’ambiente circostante, che conserva il suo fascino selvaggio.

Cala Caterina si colloca infatti nel sud Sardegna, nei pressi dell’Area Marina Protetta di Capo Carbonara: un luogo incontaminato frequentato soprattutto dagli amanti del trekking, dello snorkeling e del windsurf. Qui la vegetazione è di tipo mediterraneo, caratterizzata dalla presenza di mirti, ginestre e olivastri.

La baia è composta da sabbia dorata color crema, a grana media e grossa, solo a tratti interrotta da affioramenti rocciosi o da scogli. Oltre alla spiaggia principale della frazione, sulla quale affacciano graziosi appartamenti in affitto e alcuni hotel, si consiglia di visitare Cala Burroni e Cala Tramazzu o spiaggia di Santo Stefano, di fronte alla quale si erge l’isolotto di Santo Stefano.

Nei dintorni di Cala Caterina è possibile visitare anche l’antica fortezza spagnola, detta Fortezza Vecchia e il sito dove sorgeva la Torre di Cala Caterina. Questo luogo rilassante, risulta vicino a località vivaci come Porto Su Forru e il porto di Marina di Villasimius, dove si trovano i servizi principali ma anche ottimi ristoranti di pesce.

Sul versante est di Capo Carbonara, opposto a Cala Caterina, troviamo la spiaggia Porto Giunco, con la sua Torre, l’importante zona umida dello Stagno di Notteri e la strada che conduce alla meravigliosa Costa Rei (direzione Solanas).

Nei pressi del comune di appartenenza, Villasimius, si trovano importanti aree archeologiche: l’insediamento fenicio-romano di Cuccureddu, l’edificio termale di Santa Maria e le necropoli di Cruccuris e di Accu Is Traias. Tra e architetture religiose vicine a Cala Caterina si consiglia di visitare la parrocchia di San Raffaele Arcangelo e la chiesa di Santa Maria.

 
   
 

Seguici su...

Banner Banner