Alle pendici dei monti Ussoni, si trova Multeddu, una frazione situata nel nord Sardegna e facente parte del comune di Castelsardo, in provincia di Sassari. La località è dominata dai resti dell’omonimo nuraghe Multeddu ed è costituita da un piccolo e grazioso nucleo abitativo.

Come la vicina frazione di Pedra Sciolta (dove si trova un’altro nuraghe, quello di Pedra Sciolta) Multeddu vanta una posizione strategia per visitare la curiosa formazione naturale della Roccia dell’Elefante e le meraviglie della costa dell’Anglona, che comprende le spiagge di Valledoria e Badesi, affacciate sul Golfo dell’Asinara.

L’economia della frazione è basata sull’agricoltura e l’allevamento, e il suo territorio è ricco di reperti storici e archeologici. Da citare è la Muraglia Megalitica del Monte Ussoni, raggiungibile percorrendo una strada sterrata che inizia poco fuori l’abitato. Si tratta di una muraglia difensiva, costruita in epoca preistorica e di cui ne restano diversi metri.

Nella zona sono stati ritrovati manufatti attribuiti al culto di Iside, tra cui un’epigrafe, e una statua della Dea Cerere, oggi in mostra al Museo Etnografico di Sassari. Nella bella Castelsardo, distante appena tre chilometri da Multeddu, è possibile visitare inoltre il Castello dei Doria e Palazzo La Loggia, ma il territorio che circonda Multeddu presenta anche altri siti e località degne di nota, come Tergu, Sedini e Littigheddu.

 
   
 

Seguici su...

Banner Banner