Tra i monti dell’Anglona, a breve distanza dalla costa del nord Sardegna, sorge la frazione di Sa Mela, località appartenente al comune di Erula, in provincia di Sassari. Sa Mela è una delle frazioni più grandi del comune, ed è famosa per la presenza della chiesa di San Giovanni Battista di Sa Mela, edificata nel 1930 per volere di Pio XI.

I turisti che si recano qui, possono scegliere tra percorsi naturalistici o storico-archeologichi. La località si trova infatti a breve distanza dai percorsi di trekking traccati sul monte Sassu, e dal lago del Coghinas, meta ideale quest’ultima per una passeggiata o per praticare la pesca amatoriale.

Nei pressi di Sa Mela si trovano poi il nuraghe Pedra Malchitta (a Sedini), il nuraghe Erula e la tomba di giganti Putzu Canu e diverse chiese antiche, come la chiesa del Cuore Immacolato di Maria. I pochi chilometri che separano la località dal comune di Perfugas (appena 7) consentono inoltre di visitare la domus de janas dell’Ariete, i nuraghi La Radda, Concas e Paza, il pozzo sacro Predio Canopoli, il Museo Archeologico e Paleobotanico di Perfugas e l’area archeolgica di Niedda.

La frazione di Sa Mela è infine un’ottimo punto di partenza per  raggiungere Tempio Pausania e Oschiri, comuni divisi dalle altezze del monte Limbara.

 
   
 

Seguici su...

Banner Banner