Sa Contra è una piccolo centro abitato nel comune di Perfugas, in provincia di Sassari, distante circa nove chilometri dal suo capoluogo comunale. Come le vicine Sas Tanchittas, Modditonalza, ed altri nuclei minori. Sa Contra rappresenta una località dell’Anglona particolarmente suggestiva, e punto di partenza ideale per scoprire le bellezze dell’hinterland sardo, così come della costa nord.

I vicini comuni di Erula, Laerru, Bortigiadas e Bardedu sono ricchi di chiese campestri e nuraghi, le altezze del monte Sassu fanno da sfondo al paesaggio della frazione che giunge, in pochi chilometri (appena 20) fino alla costa di Castelsardo e Valledoria. A Sa Contra è possibile trovare diversi agriturismi e bed&brekfast dove soggiornare, e da cui iniziare un viaggio alla scoperta dei dintorni di questa meravigliosa località.

A breve distanza si trova il lago del Coghinas, ma anche diversi reperti archeologici di notevole importanza. Dalla domus de janas dell’Ariete, ai nuraghe La Radda, Concas e Paza, dal pozzo sacro Predio Canopoli fino al Museo Archeologico e Paleobotanico di Perfugas e all’area archeologica di Niedda: i dintorni della località sono una vera e propria miniera di ritrovamenti.

Infine, le chiesette situate tra Erula e Perfugas, raccontano la storia di persone devote, e di luoghi in cui la religiosità si respira nell’aria. Da Sa Contra possono raggiungersi facilmente la chiesa di Santa Maria degli Angeli, quella di Sant’Antonio di Sa Contra (la più vicina alla frazione) e la chiesa di Santa Vittoria di Su Sassu. Nel piccolo centro d’interesse sopravvivono infine esempi di architettura industriale, come la ex-Manifattura Tabacchi, fabbrica del tabacco e del sorgo ormai abbandonata, con annesse case dei lavoratori.

 
   
 

Seguici su...

Banner Banner