Su Lau è una frazione molto caratteristica del comune di Laconi, in provincia di Oristano, divisa tra le regioni storiche dell’Arborea e del Sarcidano, e situata a breve distanza dalla famosa Giara di Gesturi, sito naturale in cui ammirare gli ultimi esemplari di cavallini selvatici d’Europa. Visitare questa località, specialmente durante l’autunno, significa non perdere gli eventi di Autunno in Barbagia, manifestazione folkloristica itinerante che tocca anche Aritzo, comune sito a 17 chilometri di distanza da Su Lau in cui si tiene l’attesissima sagra delle castagne.

Il territorio che circonda Su Lau è ricco di siti naturali degni in cui dedicarsi a trekking ed escursioni, come il bosco di Su Lau, Monte Fa (a Nuragus), i laghetti Pilicapu, Seddai e Riu Funtana Figus e le Grotte del Parco di Aymerich. Il territorio inoltre, fa parte della foresta demaniale di Funtanamela, un’estensione boschiva ricca di lecci e sugheraie che offre riparo a diverse specie animali, tra cui esemplari di cervo sardo.

Da Su Lau partono diversi sentieri che consentono di esplorare parte della foresta, alla scoperta delle bellezze che nasconde. La frazione d’interesse conserva ancora oggi l’aspetto della borgata rurale, con case sparse attorniate da appezzamenti coltivati e pascoli e riserva ai turisti un grande patrimonio archeologico e storico, rappresentato dai nuraghi, dai dolmen (tombe megalitiche preistoriche) e dai menhir (monoliti neolitici) diffusi sul territorio.

Meritano menzione e visita il Museo Archeologico delle Statue Menhir di Laconi, il menhir di Gedillis, i menhir di Sa Pedra Idocca I,II e III, la domus de janas di S’Arratzaraxu, il nuraghe Mamusi, il Gurduxioni, il Pilicapu, il Lisandru e il dolmen di Corte Noa. Sempre a Laconi non potrà mancare di ammirare il  Castello medioevale di Aymerich, risalente al XVII secolo, la chiesa di Sant’Antonio e la statua di Sant’Ignazio a cavallo, santo in onore del quale si celebra ogni anno l’omonima festa in gennaio, con l’accensione dei fogones (grandi falò).

I monti della Barbagia, che attraversano i vicini paesi di Sorgono, Meana Sardo e Atzara, regalano panorami indimenticabili, e un tour delle località più interne consentirà ai visitatori di apprezzare culture e tradizioni secolari dell’isola, molto lontane dallo scomparire. La località, si trova vicino la frazione di Santa Sofia, ed è facilmente raggiungibile da Oristano, percorrendo la Sp 33 fino ad Atzara e proseguendo sulla Sp128 in direzione Meana Sardo-Laconi, oppure da Nuoro imboccando la Sp295 e dirigendosi verso l’hinterland in direzione FonniTonara (e proseguendo poi superata Aritzo sulla Sp128).

 
   
 

Seguici su...

Banner Banner