Solanas è una frazione distante due chilometri dal comune di Cabras, in provincia di Oristano, prossima alla costa e all’antico insediamento di Nuerchi. Così come le altre località di Cabras, anche Solanas è una borgata di origine Medievale, e rappresenta un pezzo di storia dell’Arborea. L’abitato si raccoglie attorno alla chiesa di San Pietro, patrono del paese, edificata attorno al Dodicesimo secolo. Il centro storico della località è tranquillo, grazioso, ricco di servizi e di alloggi come hotel e bed&breakfast.

L’economia di Solanas, nonostante la vicinanza della costa e della spiaggia, è ancora basata in larga parte sull’agricoltura e l’allevamento, anche se negli ultimi anni si sta assistendo a un rilancio del settore turistico con la costruzione di case vacanze e residence immersi nel verde. Non c’è meta migliore di questa, per visitare le attrazioni principali  del Golfo di Oristano. Il tour perfetto inizia dai siti protetti degli stagni di Cabras, di Sale ‘e Porcus, di Mistras e di Santa Giusta, dove i visitatori potranno ammirare i fenicotteri rosa nel loro habitat naturale.

L’escursione prosegue per la città fenicia di Tharros, e passa dal Museo Civico Archeologico di Cabras e dalla chiesa di Maria Stella Maris, per terminare con i siti archeologici dei nuraghi Paegrevas I e II, del nuraghe Caombus e del Conca Illonis, del S’Ollastu e del Cricchidoris. Solanas è inoltre vicina alla necropoli nuragica Monte Prama, dove di recente sono emersi i reperti dei famosi “ giganti ”.

Questa località è situata in posizione strategica per visitare le meravigliose spiagge di Oristano (le più famose sono Torregrande, Su Siccu, Abarossa e Marina d’Arborea) e quelle che si trovano nella Penisola del Sinis, come la spiaggia San Giovanni di Sinis, la spiaggia di Maimoni, S’Archeddu ‘e Sa Canna, Corrighias, Su Crastu Biancu, Portu Suedda, Mari Ermi e Is Arutas.

Percorrendo la costa che da Cabras guarda all’isola di Mal Ventre, e poi all’isola di Sa Tonnara, si può giungere infine -superate le scogliere di Capo Mannu- alla bella e sabbiosa spiaggia di Is Arenas con la sua florida pineta a mare. Altre numerose attrazioni caratterizzano l’area, basti citare la Costa di Sa Sturaggia, la scogliera di Su Tingiosu e la spiaggia di Su Bardoni.

A Cabras, comune di riferimento della frazione d’interesse, si tiene ogni anno nel mese di agosto la Sagra della bottarga, il caviale del Mediterraneo, ma anche la folkloristica “ corsa degli scalzi ” (conosciuta come festa di San Salvatore e si festeggia partendo da Cabras e attraversando correndo il villaggio/frazione di San Salvatore) celebrata in onore dell’omonimo Santo. La località d’interesse è raggiungibile percorrendo la SS131 da Olbia, Nuoro, Sassari o Cagliari con uscita Cabras, proseguendo sulla SS292 e successivamente sulla Sp n° 1 di Oristano seguendo le indicazioni fino a destinazione.

 

 
   
 

Seguici su...

Banner Banner